Ciao, sono Daniela. Dirigente d’azienda atipico, mentore in leadership e speaker ispirazionale.

Questo blog raccoglie le riflessioni di 25 anni di vita lavorativa sui temi che più mi affascinano:

- La motivazione, ovvero che cosa ti spinge (o non ti spinge o potrebbe spingerti) ad alzarti il lunedì mattina;
- L’efficacia, che sta al perfezionismo come un piatto di carbonara sta a una tartina al salmone quando muori di fame;
- La consapevolezza, che a volte si confonde con l’autostima, ma a differenza di quest’ultima non può mai essere in eccesso;
- La leadership, promettendo di non pubblicare mai alcuna vignetta sulla differenza tra un capo e un leader;
- Lo humour, perché due bicchieri di leggerezza al giorno puliscono l’organismo da cinismi e piagnistei.

Spero che ti piaccia e ti sia utile.

Articoli recenti

Come prepararsi al meglio per il colloquio di lavoro - Daniela Castegnaro
fade
377
post-template-default,single,single-post,postid-377,single-format-standard,edgt-core-1.1,kolumn child-child-ver-1.0.0,kolumn-ver-1.3,,edgtf-smooth-page-transitions,ajax,edgtf-theme-skin-light,edgtf-blog-installed,edgtf-header-standard,edgtf-fixed-on-scroll,edgtf-default-mobile-header,edgtf-sticky-up-mobile-header,edgtf-animate-drop-down,edgtf-search-covers-header,edgtf-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Come prepararsi al meglio per il colloquio di lavoro

Dopo il mio post ‘il colloquio di lavoro: le domande e le migliori risposte‘ mi è stato chiesto da alcune di voi di fornire altri esempi di domande comportamentali che di solito vengono poste in fase di selezione.

Eccovi servite. In coda al post ho aggiunto alcune tipiche domande di verifica, perché non dovete stupirvi se vi verrà chiesto di descrivere ogni situazione nel dettaglio.

Ricordo che i grandi temi che durante la selezione devono essere necessariamente toccati sono:

  1. Quanto bene ti conosci, ovvero: parli con pacatezza dei tuoi punti di forza, conosci i tuoi talenti e sai dove aggiungi valore? Parli con tranquillità dei tuoi punti di debolezza? Cosa fai per migliorarti?
  2. Sei affidabile, ovvero: ti prepari per le prove che devi affrontare o le affronti con un pizzico di incoscienza?
  3. Sai lavorare sotto stress, ovvero: come reagisci ai cambiamenti di scenario e come rispondi alle emergenze?
  4. Sai lavorare in team?
  5. Hai una mentalità aperta e impari dalle esperienze pregresse?

 

Le domande tipiche durante la selezione

 

‘Ci dia il migliore esempio di quando ha lavorato in collaborazione con i colleghi per il raggiungimento di un obiettivo di team’

‘Descriva una volta in cui ha costruito una relazione professionale di fiducia al di fuori del suo gruppo di lavoro’

‘Mi racconti di una volta in cui le è stato chiesto di prendersi carico di un nuovo lavoro o di un progetto che non aveva capito o per cui non era preparata’

‘Mi racconti di una volta in cui ha identificato un’opportunità di business’

‘Descriva una volta in cui ha dovuto attivare il piano B’

‘Ha mai perso la fiducia di un cliente o di un collega?’

‘Descriva una situazione in cui si è trovata a disagio a lavorare con qualcuno’

‘C’è stato qualche momento in cui si è sentita esclusa o messa in disparte?’

‘Descriva una situazione in cui ha dovuto prendere una decisione coraggiosa o controcorrente’

‘È mai stata in disaccordo con una decisione del suo capo?’

‘Mi racconti di una volta in cui ha dovuto dare una brutta notizia al lavoro (es. una performance review negativa)’

‘Mi dica se ha mai identificato un suo gap e la necessità di uno sviluppo professionale’

‘Ha mai fallito?’

‘Quale è stato il suo più grande successo professionale?’

‘Quali sono le sfide più importanti che affronta nel suo attuale ruolo?’

‘Descriva una situazione in cui ha dato più del 100% (di tempo o energia) per ottenere un certo risultato’

 

Domande di verifica

 

Può essere più specifica?

Quali erano le circostanze?

Cos’è accaduto esattamente?

Qual era l’obiettivo?

Qual era il suo ruolo?

Cosa ha fatto specificamente per raggiungere l’obiettivo?

In che modo lo ha fatto?

In che modo ha cercato di rimediare?

Come si è sentita mentre ciò accadeva?

Quali fattori hanno generato la difficoltà?

Cosa ha fatto per evitare questa situazione?

Cosa farebbe se succedesse di nuovo?

Come ha comunicato la decisione?

Ha dovuto convincere qualcuno?

Come si è preparata alla discussione?

Dove si è svolta la discussione?

Che cosa ha detto/fatto?

Come e quando ha chiesto spiegazioni?

Quale è stata la reazione della controparte?

Quale è stata la sua reazione?

Quale è stato il risultato?

Che cosa ha imparato?

 

 

No Comments

Post a Comment

Sul feedback Previous Post
Le donne non chiedono. 4 facili esercizi per allenarsi a chiedere Next Post